HOME PAGE

RISPOSTE ALLE DOMANDE PIU' FREQUENTI

CURA E PREVENZIONE

INVIO EMAIL ALLA SEGRETERIA

INVIO EMAIL AL DOTTORE

CONSERVATIVA

ENDODONZIA

CHIRURGIA

PARADONTOLOGIA

PROTESI

IMPLANTOLOGIA

ORTODONZIA

DENTI E POSTURA

STERILIZZAZIONE E SICUREZZA

SALE OPERATIVE

SEGRETERIA E PAGAMENTI

ORARI

TEAM

Protesi


Un problema veramente delicato: il restauro o la ricostruzione degli elementi mancanti, mediante manufatti, prodotti nel laboratorio odontotecnico su indicazione del medico odontoiatra.
Passione e precisione sono le caratteristiche che ci caratterizzano nell'affrontare, con le pi moderne apparecchiature, ogni tipo d'intervento. indispensabile il supporto, facilitato dalla vicinanza, degli studi odontotecnici con cui collaboriamo.

Le protesi si dividono in due grosse categorie:

  1. La Protesi Mobile riguarda ogni tipo di apparecchio rimovibile, dalla protesi totale (la dentiera), agli scheletrati (particolari protesi parziali rinforzate da uno "scheletro" di metallo e agganciate ai denti residui), fino alle protesi mobili parziali provvisorie, che vengono di solito utilizzate per la sostituzione immediata di elementi estratti, in attesa della guarigione dei tessuti.
    Una particolare tipo di protesi la protesi conometrica: grazie alla sua estrema precisione pu essere considerata la Rolls Royce delle protesi rimovibili ed particolarmente indicata in casi estremi.

  2. La Protesi Fissa comprende ogni tipo di restauro o ricostruzione che viene cementato sui denti preparati a moncone dal dentista o su impianti infissi nell'osso.

Pu essere prodotta con diversi materiali:

 

La Resina (plastica), che viene confezionata nei colori pi simili ai denti naturali utilizzata normalmente per i provvisori, cio per quelle protesi fisse posizionate in bocca per un periodo di tempo limitato o per motivi diagnostici e di verifica o per il tempo necessario all'odontotecnico per la produzione degli elementi definitivi.

 

 

L'Oro che viene utilizzato per fondere denti da posizionare in zone della bocca non visibili o per confezionare elementi dentali con una preparazione particolare, costituita dalla parte masticante in oro e da quella esterna visibile in resina del colore naturale. Era una tecnica molto usata fino a qualche anno fa, ma che adesso superata, per evidenti motivi estetici e per l'avvento della porcellana.

 

 

La Ceramica che ormai ha soppiantato ogni altro materiale usato in passato, costituisce il materiale di scelta principale per qualsiasi tipo di restauro protesico. Viene preparata nel laboratorio odontotecnico su "cappette" fuse in oro (struttura che ricoperta completamente dalla stessa ceramica) e poi cotta in speciali forni ad altissime temperature (attorno ai 1000 gradi), per conferirle le caratteristiche di estetica, durezza, trasparenza e levigatezza, che la rendono praticamente uguale ai denti naturali.